Tatuaggi dispari – Perché portano fortuna?

Scopriamo perché, nello scenario comune, i tatuaggi pari portano sfortuna.

Tatuaggi dispari

Sin dai tempi più antichi, l’arte del tatuaggio si è sviluppata in tutto il mondo in modo più o meno significativo.
Il tatuaggio si è evoluto nel corso nel tempo anche grazie alla scoperta e all’esplorazione dei vari continenti.
Per saperne di più potete dare un’occhiata al nostro articolo relativo alla storia del tatuaggio.

Tra le tante usanze e storie legate a questa splendida arte, ce n’è una in particolare che continua a tramandarsi anche ai nostri giorni.
Quale?
Quella secondo cui i tatuaggi pari portano male.

Quando è iniziato tutto?

Beh, non c’è una risposta certa.
Comunque sia, si pensa che questa leggenda derivi dalle abitudini dei marinai del passato.

Grazie all’esplorazione dell’oceano pacifico infatti, a partire dal 1800, i marinai iniziarono ad apprezzare particolarmente l’arte del tatuaggio e a farla loro.
I tatuaggi divennero quindi parte integrante del loro stile di vita.

A quei tempi, i marinai si tatuavano sulla propria pelle dei simboli porta fortuna.
Il loro scopo era quello di proteggersi dalle intemperie e dalle difficoltà che avrebbero potuto incontrare durante le loro lunghe traversate in mare.

Marinai e tatuaggi dispari

I marinai non si tatuavano sempre ma lo facevano in alcuni momenti specifici.
Ogni nuovo marinaio, infatti, si tatuava per la prima volta il giorno della vigilia del suo primo viaggio in mare.
Raggiunta la destinazione, il marinaio si tatuava quindi per la seconda volta.
Per finire, una volta tornato a casa, l’usanza era quella di tatuarsi nuovamente, per la terza volta.
Quindi, secondo la leggenda, per il suo primo viaggio ogni marinaio si tatuava per tre volte.
Dal secondo viaggio in poi i tatuaggi sarebbero stati soltanto due: uno il giorno della partenza ed uno il giorno del ritorno a casa.
Per ogni viaggio concluso bene, quindi, un marinaio avrebbe avuto un numero dispari di tatuaggi.
Il numero pari di tatuaggi significava trovarsi lontani da casa.
Il numero dispari, invece, stava a significare la buona riuscita dei viaggi ed il trovarsi accanto alle persone care.

Ecco svelato l’arcano che si cela dietro la storia dei tatuaggi dispari.
Naturalmente, ad oggi, questa non è altro che una leggenda, ma possiamo comunque utilizzarla come scusa per un nuovo tatuaggio!
Grazie per l’attenzione e alla prossima!

Come sempre comunque, per qualsiasi informazione o chiarimento potete commentare il nostro blog o scriverci via social o email.

Lascia un commento