Scopriamo insieme come sono fatti gli aghi tattoo e come si identificano!

Aghi per tatuaggio

aghi per tatuaggio

Come ogni forma d’arte, anche nel tatuaggio si utilizzano strumenti particolari.
In questo articolo andremo a parlare degli aghi per tatuaggio, delle loro caratteristiche e di quali scegliere in base al lavoro che andremo a fare.

Partiamo subito con la definizione tecnica: per ago si intende uno strumento fine ed appuntito atto a svolgere varie funzioni.
Esistono molti tipi di ago: quelli da cucito, quelli utilizzati in ambito sanitario e anche quelli per i tattoos.

Gli aghi per tatuaggio sono delle barre in acciaio alle quali vengono saldate delle micropunte.
La distanza e il diametro di queste punte definiscono il tipo di ago e a quali lavori è più adatto.

Osservare gli aghi è importante, soprattutto per stabilirne la qualità: punta lucida e saldatura pulita indicano che un ago è buono e quindi utilizzabile per tatuare.

Tipi di aghi per tatuaggio

Come abbiamo appena detto, la disposizione delle micro punte e la loro ampiezza caratterizza l’ago stesso.
Andiamo dunque a vedere i vari tipi di ago e come sono fatti!

RL – Aghi Round Liner

 

Rl Aghi per tatuaggio

Gli aghi Round Liner (RL) sono aghi utilizzati nel tatuaggio per tracciare le linee.
Le micropunte dei liner sono saldate a forma di cerchio stretto e le linee tracciate sono uniformi e molto pulite.

La quantità di micro punte presenti varia generalmente da 1 ad 11.

RS – Aghi Round Shader

 

Rs Aghi per tatuaggio

I Round Shader (RS) sono aghi utilizzati principalmente per piccole e medie sfumature e riempimenti.

Gli shader vengono utilizzati anche per tracciare le linee, soprattutto per quanto riguarda tatuaggi old school e neo traditional.
Anche le linee con gli aghi RS sono definite, ma non quanto quelle effettuate con i round liner.

In questo caso le micro punte sono saldate a forma di cerchio più largo ed il loro numero va da 5 a 18.

M1 – Aghi Classic Magnum

 

m Aghi per tatuaggio

I Classic Magnum, più comunemente chiamati magnum (M1), sono aghi utilizzati per riempimenti e sfumature medio-grandi.
Le micro punte in questo tipo di ago sono saldate una accanto all’altra in modo sfalsato.

Precedentemente ai magnum, vi erano gli aghi Flat: questi avevano le micro punte saldate l’una accanto all’altra.

Comunque sia all’avvento dei magnum sono andati a scomparire in quanto trattenevano meno inchiostro e tendevano a sporcare maggiormente durante la lavorazione.
La quantità di miro punte presenti nei magnum va da 3 a 35 e sono molto versatili per qualsiasi tipo di lavorazione conforme al loro utilizzo.

M2 e M3 – Aghi Round Magnum e Double Stack Magnum

 

M2 Aghi per tatuaggioM3 Aghi per tatuaggio

Ambedue i tipi di ago vengono utilizzati per sfumature e riempimenti.

I Round Magnum (M3) sono simili ai Classic Magnum ma le micropunte sono disposte ad arco.
Questi aghi consentono una stesura molto morbida e per questo si utilizzano soprattutto nei tatuaggi neo traditional ed iper realistici.

Grazie all’enorme quantità di inchiostro che trattengono, i Double Stack (M2) vengono prediletti in lavori di riempimento saturo come i maori.

Misure Aghi Tattoo – Taratura

Un’altra caratteristica importante e fondamentale per la scelta dell’ago è la taratura.

Gli aghi per tatuaggio si differenziano tra loro per il diametro delle micropunte, la loro posizione e la quantità di queste ultime.
Il diametro delle micropunte può variare in modo standardizzato.

Andiamo a vedere quali sono i diametri possibili e come scoprire il tipo di ago leggendone l’etichetta!

Diametri possibili :
(0,25/ 0,30 / 0,35) decimi di millimetro
(8 / 10 / 12) decimi di pollice (inch)

Il tipo di ago e le sue relative misure sono generalmente riportati sulla confezione insieme al marcatore di sterilità.

info grafica misure aghi tattoo

Le dimensioni e le caratteristiche dell’ago influiscono notevolmente sulla stesura stessa.
Più micro punte sono presenti, più inchiostro si trattiene.
In questo modo si limitano le pause e lo sporco.


Come scegliere gli aghi per tatuaggio

Mentre in alcuni stili vigono regole ben precise per quanto riguarda la scelta degli aghi, come ad esempio l’old school e l’irezumi, nella maggior parte dei casi la scelta effettiva dipende dall’artista, dal suo stile e dal suo modo di tatuare.

Partendo dal presupposto che non vogliamo né andar contro a qualcuno né obbligare a scegliere determinati materiali, in questo paragrafo andremo a vedere quali aghi scegliere per ogni stile di tatuaggio.
In questo modo cercheremo di aiutare i neofiti del tatuaggio a non compiere errori grossolani come usare dei Round Liner nel tatuaggio tradizionale.

NB: La taratura che andremo a consigliare sarà generalmente media: starà a voi scegliere quella più adatta alla vostra mano, al vostro stile e alla zona o al materiale in cui andrete ad effettuare il tatuaggio.

Aghi Tatuaggio Old School

info grafica aghi tatuaggio old school

Il tatuaggio tradizionale, chiamato anche old school, è uno stile d’impatto caratterizzato da linee grosse e marcate, colori saturi e sfumature a grattata di nero tagliato.
In passato per tracciare le linee si usavano aghi Round Liner aperti tramite riscaldamento.
Ad oggi invece si utilizzano aghi Round Shader per le linee e aghi Magnum per grattate e riempimenti.

Quindi, per iniziare a lavorare con l’old school, noi consigliamo di scegliere i seguenti aghi:


Aghi Tatuaggio Giapponese (Irezumi)

info grafica aghi tatuaggio irezumi

Anche nell’Irezumi, ossia il tatuaggio tradizionale giapponese, vigono regole precise.

Sia le linee esterne che quelle per i dettagli si tracciano con un solo ago Round Shader di grossa taratura.
Le sfumature inoltre non esistono; i colori sui soggetti principali sono piatti e saturi mentre lo sfondo si fa con delle campiture in grigio, solitamente di più toni (chiaro, medio e scuro).

Generalmente nell’irezumi si utilizza la tecnica tebori, ossia si tatua con una stecca di bambù al posto della macchinetta.
Nonostante ciò, in molti si stanno adattando alla nuova strumentazione.

Per cui, per iniziare ad immergersi in questo stile, vi consigliamo:


Aghi Tatuaggio Neo Japanese

info grafica aghi tatuaggio giapponese

Il neo japanese è l’evoluzione dell’irezumi.
Troverete maggiori informazioni a riguardo sul nostro articolo
Tatuaggio Giapponese – Guida completa“.

È uno stile più dettagliato e morbido, dove sono presenti le sfumature e si usano diversi tipi di ago.
Nello specifico, noi vi consigliamo i seguenti:

Aghi Tatuaggio Neo Traditional

info grafica aghi tatuaggio neo traditional

Come il neo japanese è l’evoluzione del tatuaggio giapponese, il neo traditional può essere definito come l’evoluzione del tatuaggio old school.

Chiamato anche new school, lo stile neo traditional è caratterizzato da disegni molto dettagliati.
Anche in questo caso si utilizzano diversi tipi di ago.

Noi consigliamo i seguenti:

NBTra le linee più spesse e quelle più sottili dev’esserci uno stacco di almeno 2 aghi. (7 RS/3RL – 9RS/5RL – 11 RS/7RL ecc…)

Quindi, se scegliete i 14 RS per le linee esterne, utilizzate i 9 RL per i dettagli.
Viceversa, se scegliete i 9 RS, utilizzate i 5 RL.

Nel caso in cui dobbiate colorare delle superfici molto piccole, al posto dei 9M1 potete utilizzare dei 5M1: in questo modo riuscirete a campire il disegno più facilmente.

Aghi Tatuaggio Blackwork

Come abbiamo visto sul nostro articolo “Blackwork Tattoo” , questo stile è davvero particolare e si può suddividere in diverse “categorie”.
Andiamo dunque a vedere quali aghi sono più adatti per ognuna di esse!

Total black

info grafica aghi tatuaggio total black

I tatuaggi total black sono delle grosse campiture nere più o meno definite.

Per farle consigliamo di usare:

Traditional Blackwork

info grafica aghi tatuaggio blackwork

Essenzialmente il traditional blackwork è come l’old school con qualche dettaglio in più e l’utilizzo esclusivo del nero.

Quindi, per l’esecuzione di questi tatuaggi noi consigliamo:

New Blackwork

info grafica aghi tatuaggio new blackwork

Il new blackwork è quello più conosciuto, soprattutto perché è lo stile più in voga e popolare nel 2018.
Come colori, generalmente si usano solo il nero per i soggetti e il bianco per gli eventuali punti luce.

Gli aghi che consigliamo per questo stile sono:

In questo stile di tatuaggio la scelta degli aghi è prettamente personale e dipende dal disegno che andrete a tatuare.

Aghi Tatuaggio Realistico – Aghi sfumatura

info grafica aghi tatuaggio realistico

Nel realistico si lavora unicamente con le sfumature.

Le line non ci sono: eventualmente si effettuano con la tecnica bloodline per fissare lo stencil.
Di conseguenza la scelta dell’ago da linea è totalmente indifferente e dipende dalle vostre preferenze.

Nella tecnica bloodline si tracciano le linee senza inchiostro: in questo modo rimane una linea rossa, colore del sangue (blood = sangue, line = linea).

Per quanto riguarda le sfumature, noi consigliamo:

Aghi Tatuaggio Tribale

info grafica aghi tatuaggio tribale

I tatuaggi tribali, come ad esempio i samoani e i maori, sono caratterizzati da grosse campiture nere e linee decise.

Come nell’irezumi, anche questi tatuaggi tradizionalmente vengono effettuati senza macchinetta.

Ad ogni modo, per questo stile noi consigliamo:

Aghi Tatuaggio Dotwork

info grafica aghi tatuaggio dot work

Il dotwork è uno stile puntinato particolarmente adatto ai tatuaggi geometrici.
Nonostante ciò, la colorazione “a puntini” è spesso utilizzata in molti tatuaggi.

Ad ogni modo, per un buon dotwork noi consigliamo:

Aghi Tatuaggio Chicano

info grafica aghi tatuaggio chicano

Il chicano è uno stile particolare: una specie di realistico in cui i soggetti sono delimitati da linee, almeno in molti casi.

Per scoprire di più sulla storia, l’evoluzione e la tecnica di questo fantastico stile, leggi il nostro articolo “Chicano Tattoo“!

Comunque sia, noi consigliamo:

Aghi Tatuaggio Trash Polka

info grafica aghi tatuaggio trash polka

Il trash polka è l’ultimo genere innovativo nell’arte del tatuaggio.

È caratterizzato da soggetti realistici ed elementi decorativi saturati, generalmente di rosso.

Gli aghi che consigliamo per il trash polka sono:

ATTENZIONE
Secondo le normative e le leggi presenti in Italia GLI AGHI DEVONO ESSERE OBBLIGATORIAMENTE STERILI E MONOUSO.
La salute non ha prezzo: l’utilizzo di aghi sterili e monouso è più importante del tatuaggio stesso.
Non è infatti possibile sterilizzare gli aghi né in autoclave (sterilizzazione a vapore) né in altri modi.
Dopo l’utilizzo, ogni ago tende a spuntarsi. In questo caso la procedura del tatuaggio sarebbe compromessa sia per quanto riguarda l’esecuzione che per quanto riguarda la possibile trasmissione di malattie.

Per qualsiasi informazione o chiarimento non esitate a contattarci!
Potete farlo commentando qua sotto oppure scrivendoci su uno dei nostri social!

#stayinked