Dopo quanto tempo escono le croste sul tatuaggio

Se vuoi saperne di più su dopo quanto tempo escono le croste sul tatuaggio allora sei proprio nel posto giusto! Appena fatto un tatuaggio ha bisogno di un po’ di tempo per guarire. Durante questa fase è normale che a un certo punto appaiano anche delle crosticine. Si raccomanda di non grattarle o rimuoverle, altrimenti si potrebbe danneggiare il tattoo.

Nelle prossime righe scopriremo dopo quanto tempo appaiono, quando se ne vanno e cosa fare per facilitare la guarigione del tatuaggio. Quindi non perdiamo altro tempo e capiamo subito come muoverci!

Dopo quanto tempo escono le croste sul tatuaggio

Dopo quanto tempo escono le croste sul tatuaggio -2

Un tattoo appena fatto è a tutti gli effetti una ferita sulla nostra pelle. Questo significa che è necessario un periodo di guarigione esattamente come se ci fossimo fatti un taglio o una qualsiasi abrasione. Più il tatuaggio è grande e complesso e più questa potrebbe essere impegnativa. Il tempo che impiega a guarire completamente dipende anche dalla sensibilità della nostra pelle e della nostra salute generale (leggi anche: Come capire se il tatuaggio è guarito).

In questa fase compaiono anche delle crosticine, segno che il corpo sta riparando la pelle danneggiata. Ma dopo quanto tempo escono le croste sul tatuaggio? Le crosticine di solito iniziano a formarsi entro pochi giorni dopo averlo fatto. Tendenzialmente potrebbero formarsi intorno al terzo e al quinto giorno dopo aver fatto il tattoo.

Come ridurre la formazione delle Croste

Ricordiamo che questa fase è assolutamente normale ed è importantissimo non staccarle. La cura che diamo al nostro nuovo tattoo al suo stadio iniziale determina anche la qualità della resa finale. È fondamentale seguire attentamente le indicazioni che ci sono state fornite dal nostro tatuatore di fiducia, applicando i prodotti giusti e lavando la ferita nel modo corretto. Riassumendo, per fare guarire correttamente un tatuaggio bisogna:

  • Rimuovere la pellicola
  • Lavare il tatuaggio in modo corretto
  • Usare i prodotti giusti

Sapere come trattare un tattoo appena fatto è essenziale per evitare che si rovini e soprattutto prevenire eventuali infezioni. Se dovessero esserci problemi allora non esitare a contattare un medico. Vediamo cosa fare per evitare situazioni spiacevoli!

Rimuovere la pellicola

La pellicola posizionata dal tatuatore finita la seduta serve a proteggere la ferita nelle prime ore d’inizio della guarigione. In questo modo si evita l’ingresso di batteri, virus e altri agenti patogeni che potrebbero causare infezioni o irritazioni. Passate alcune ore è però necessario rimuoverla per evitare che abbia l’effetto opposto! Una volta fatto è essenziale lavare il tatuaggio nella maniera giusta.

Lavare il tatuaggio in modo corretto

Questo passaggio è importantissimo: lavare il tattoo nel modo sbagliato può creare alcuni problemi. Per farlo serve avere i prodotti giusti. In primis, un detergente delicato, neutro e senza profumazioni o coloranti che potrebbero irritare la pelle ferita. Basta applicarne un po’ e sciacquare il tutto con acqua tiepida (non troppo calda) per poi asciugare tamponando il tatuaggio, senza strofinare.

Usare i prodotti giusti

Ogni volta che laviamo il nostro tatuaggio dobbiamo poi applicare una crema apposita. Questa serve a creare una barriera protettiva tra la ferita e l’aria esterna, evitando l’accesso di batteri e virus. Di solito si raccomanda l’uso di bepanthenol (leggi anche: per quanti giorni mettere il bepanthenol sul tatuaggio) per l’alta percentuale di pantenolo e l’assenza di profumi o allergeni.

Bestseller n. 1
Bepanthenol Pasta Lenitiva Neonato Protettiva, Pasta Cambio Pannolino con Pantenolo che Idrata e Rigenera la pelle, Crema per Bambini Irritazione Pannolino Senza Conservanti, Profumi e Coloranti 100 g
  • LENISCE E PROTEGGE: la crema cambio pannolino Bepanthenol favorisce la naturale rigenerazione della pelle grazie al Pantenolo (Pro-Vitamina B5); l'olio di mandorle forma uno strato protettivo idratante e trasparente che lascia respirare la pelle
  • FORMULA SPECIFICA: la pasta protettiva cambio pannolino contiene anche Lanolina e sostanze lipidiche che rendono la crema pannolino neonato efficace nel creare una barriera protettiva dalle sostanze irritanti mantenendo la pelle morbida e idratata
  • PURA E DELICATA: crema neonato cambio pannolino clinicamente testata per proteggere la pelle del culetto del neonato da arrossamenti e irritazioni da pannolino; senza profumi, senza coloranti, senza conservanti e senza ossido di zinco
  • PRATICA E SICURA: crema culetto neonato indicata a ogni cambio pannolino fin dai primi giorni anche per le pelli sensibili; pratico tappo facile da aprire con una sola mano; non è necessario asportare la pasta tra una applicazione e l‘altra
  • N. 1 DEL MERCATO*: Bepanthenol si occupa della salute della pelle da oltre 60 anni, con prodotti innovativi che offrono protezione e cura per grandi e piccini, come la crema per il cambio pannolino Pasta Lenitiva Protettiva
Bestseller n. 2
Bepanthenol Tattoo Pasta Trattamento Intensivo, Crema Tatuaggi Corpo con Pantenolo, Crema Tattoo Idratante che Protegge, dà Sollievo e Rigenera la Pelle, Preserva la Bellezza del Tatuaggio, 100g
  • SOLLIEVO E PROTEZIONE: la crema per tatuaggi Bepanthenol crea una barriera protettiva naturale traspirante che lascia respirare la pelle e forma uno strato trasparente che non necessita di pulizia
  • PRESERVA BELLEZZA E COLORI: crema ravviva tatuaggio per preservare la bellezza e i colori dei tuoi tatuaggi, Pantenolo crema 5% che aiuta a rigenerare la pelle agendo dall'interno, per una guarigione veloce
  • PROTEZIONE TATTOO AFTERCARE: la formula della crema post tatuaggio Bepanthenol contiene anche sostanze lipidiche in alta concentrazione che proteggono, idratano e mantengono elastica la pelle
  • DERMATOLOGICAMENTE TESTATA: la crema tatuaggio rivitalizzante e crema idratante corpo uomo e donna Bepanthenol Tattoo è dermatologicamente testata su pelle tatuata ed è senza conservanti, profumi e coloranti
  • PER TUTTI I TATUAGGI: con 4 applicazioni al giorno consigliate, il tubo da 100g è pratico e versatile come crema per tattoo di diverse dimensioni
OffertaBestseller n. 3
Bepanthenol Sensiderm Crema Idratante Corpo Viso e Mani, Crema Dermatite Atopica, Eczema e Prurito della Pelle, Crema Viso Pelle Secca e Sensibile, Lenitiva per Adulti e Bambini, Senza Cortisone, 50g
  • FORMULA SPECIFICA: con Pantenolo, Lipidi Lamellari e umettanti, combina una azione lenitiva dal prurito a una idratante e di rigenerazione della barriera cutanea, aiutando la pelle a guarire e diminuendo la sensazione di prurito
  • CREMA IDRATANTE E LENITIVA: crema corpo idratante e crema viso neonato, bambino e adulti, per prurito, arrossamenti e dermatiti come dermatite atopica, dermatite seborroica
  • PER TUTTA LA FAMIGLIA: crema corpo e crema viso pelle sensibile che può essere usata anche come crema corpo neonato, crema corpo bambini e crema viso bambini; allevia il prurito offrendo almeno 7 ore di sonno continuo ai bambini
  • RAPIDA AZIONE: crema dermatite atopica bambini e adulti che combina una rapida azione idratante e lenitiva dal prurito a una di rigenerazione della barriera cutanea, aiutando la pelle a guarire e diminuendo la sensazione di doversi grattare
  • FORMULA SENZA CORTISONE, priva di emulsionanti, profumi e conservanti; clinicamente testato, può essere utilizzato anche più volte al giorno secondo necessità sulla pelle irritata e non ferita; è adatta per l’uso in gravidanza e allattamento

Quando inizia il tatuaggio a fare le croste

Dopo quanto tempo escono le croste sul tatuaggio -3

Arrivati ormai a fine di questo approfondimento dovresti avere le idee più chiare in merito a dopo quanto tempo escono le croste sul tatuaggio. Ancora una volta ricordiamo di non cercare in nessun modo di rimuoverle: andranno via da sole con un po’ di pazienza.

Detto ciò, noi ci salutiamo e ti lasciamo con un altro articolo che speriamo possa esserti utile: Cosa fare prima di un tatuaggio.